Nel mese di novembre alcune classi della Scuola Secondaria di Primo Grado di Invorio-Polo Senza Zaino hanno partecipato ai giochi denominati “Bebras dell’informatica” .

Bebras (“castoro” nella lingua del paese, la Lituania, dove nel 2004 è nata l’iniziativa) è un’organizzazione internazionale che ha lo scopo di promuovere l’informatica e il pensiero computazionale tra gli studenti delle scuole di tutte le età. 

I partecipanti, divisi in categorie in base alla classe di appartenenza, sono stati chiamati a risolvere giochi ispirati a reali problemi di natura informatica, dimostrando capacità di problem solving, di interpretare informazioni, elaborare dati e ragionare algoritmicamente.

Alla categoria “MegaBebras”, per i ragazzi di seconda, hanno partecipato 6573 studenti in tutta Italia e il primo classificato è risultato essere un nostro alunno di 2A, Davide Pedroli.

Alla categoria “GigaBebras”, per i ragazzi di terza,  hanno partecipato 3321  studenti in tutta Italia e la prima classificata è risultata essere una nostra alunna di 3A, Isabella Lorenzini.

Per prepararsi alla gara, gli alunni  sono stati supervisionati dagli insegnanti che hanno integrato nelle loro attività di insegnamento sia la sfida Bebras che altri giochi matematici, quali le Olimpiadi del Problem Solving.